A Cassano il 1° maggio è disegnato dalle scuole

In questi giorni sono stati affissi nel territorio comunale i manifesti del circolo Acli di Cassano Magnago, che come da tradizione vengono preparati ogni anno per ricordare e celebrare la Festa dei Lavoratori.

«Il soggetto dei manifesti di quest’anno è molto particolare. È il frutto infatti di un lavoro svolto dai ragazzi e le ragazze delle classi terze della scuola secondaria di primo grado Orlandi dell’Istituto Comprensivo Dante Alighieri».

Il circolo Acli di Cassano, grazie alla disponibilità offerta dalla dirigente scolastica delle medie, prof.ssa Annalisa Wagner, ha avviato un percorso formativo dei ragazzi sul tema del lavoro, coinvolgendo gli studenti delle sezioni A, B, D, E, che durante la lezione di “Arte e immagine” sono stati chiamati a riflettere e confrontarsi.
«Gli obbiettivi formativi di questi incontri sono stati: far emergere i vissuti dei ragazzi e delle ragazze e le loro opinioni sul tema del lavoro, sia per quanto riguarda la loro condizione presente (essere studenti, figli di genitori che lavorano o che affrontano le sfide della disoccupazione e della crisi), sia in merito alle prospettive future (aspirazioni, sogni, preoccupazioni, progetti…); aiutarli a riflettere sul mondo del lavoro nella contemporaneità, caratterizzato, per un verso, dalla maggiore possibilità di scelta e di autodeterminazione individuale rispetto al passato, per l’altro, dalle incertezze derivanti sia dalla responsabilità connessa a tale libertà, sia dalle trasformazioni sociali e dalla crisi economica; far sperimentare loro cosa significa “impegnarsi per raggiungere un obiettivo” all’interno di un gruppo di lavoro (conduttrice = datore di lavoro; compagni di classe = colleghi); connettere l’esperienza personale al contesto sociale e politico del nostro Paese, con particolare riferimento agli articoli della Costituzione Italiana che trattano del diritto al lavoro, della tutela dei lavoratori, della parità di condizioni tra donne e uomini».

festa-lavoratori-1-maggio-cassano-magnagoGli incontri, della durata di un’ora per ogni classe, sono stati inizialmente introdotti dal presidente del circolo Giuseppe Banfi che ha presentato l’attività delle Acli nel territorio (cosa sono, cosa fanno, con chi e dove operano, sulla base di quali valori). Di seguito la dottoressa Annamaria De Leo, pedagogista e formatrice, che ha collaborato con il nostro circolo nella preparazione di questi incontri, ha coinvolto i ragazzi, stimolandoli nella riflessione ed elaborazione personale su cosa è il lavoro. Alla riflessione di ciascuno dei ragazzi, riportata su dei cartoncini, è poi seguita una fase di organizzazione degli elaborati ed una valutazione collettiva. Gli incontri sono quindi stati chiusi da Banfi che ha proiettato delle slides sugli articoli della Costituzione Italiana che trattano del lavoro, consegnando infine ai ragazzi dei gadget ricordo.

Con l’occasione, i ragazzi sono stati invitati a preparare degli elaborati, che sarebbero stati poi esaminati dalla presidenza del circolo, per sceglierne uno da utilizzare come soggetto per il manifesto per il 1° Maggio.
A questo invito hanno risposto molti ragazzi che nei giorni successivi, singolarmente od in gruppo, hanno prodotto vari elaborati, tutti molto interessanti, ed arduo è stato per l’Assemblea dei soci del circolo scegliere quello da utilizzare. Alla fine è stato individuato l’elaborato di un gruppo di 3 ragazze della classe terza “E” che ora è esposto sui tabelloni delle pubbliche affissioni per ricordare ai cittadini il senso del 1 Maggio.

«Considerato l’impegno profuso dei ragazzi, la presidenza del circolo ha quindi deciso di organizzare prossimamente una mostra in cui verranno esposti tutti gli elaborati dei ragazzi».